Piccoli prestiti per giovani, ragazzi e ragazze: quali sono le migliori offerte loro destinate?

Indice dei contenuti

Sempre più banche elargiscono prestiti flessibili e sostenibili, rivolti soprattutto alla clientela giovane. Ragazzi e ragazze, solitamente di età inferiore ai 35 anni, hanno così il diritto di ottenere un finanziamento rivolto a loro, con tutte le agevolazioni del caso. Gli istituti di credito spesso creano delle offerte per i giovanissimi, permettendo loro di realizzare piccoli e grandi progetti grazie alla stabilità e alla sicurezza economica date dal finanziamento. Sempre più offerte di credito sono destinate ai ragazzi, a studenti, ai lavoratori atipici o per tutti coloro che sono in possesso di un contratto a tempo determinato.

Caratteristiche dei prestiti per giovani

I finanziamenti rivolti ai giovanissimi possono essere molto diversi tra loro, con caratteristiche, importi e particolari variegati. Possono essere finalizzati o no, in base a come il richiedente dovrà utilizzare il denaro ricevuto. Solitamente si tratta di piccoli prestiti, dall’importo davvero minimo o comunque di media portata. Questo perché la maggior parte delle volte il beneficiario non può fornire particolari garanzie di risarcimento alla banca. La finanziaria elargisce comunque il prestito, ma non si azzarda a mettere in gioco una cifra troppo alta. La restituzione del denaro avviene secondo le esigenze del debitore, tenendo conto anche del suo reddito mensile (qualora ne fosse provvisto). Le banche applicano su questo tipo di prestiti tassi di interesse bassi, fissi e agevolati.

Si possono ottenere prestiti anche in base all’età precisa del richiedente. Di solito l’età massima per accedere a prestiti per giovani è di 29 o 35 anni, a discrezione della banca che emette il finanziamento. Numerosi sono invece i prestiti per i giovanissimi, ragazzi e ragazze appena maggiorenni.

Agevolazioni e vantaggi dei prestiti per giovani

I finanziamenti rivolti ai giovani spesso presentano delle caratteristiche comuni, atte a offrire al richiedente un risparmio e un vantaggio esclusivo. Per favorire il beneficiario, su questi finanziamenti vengono applicati tassi di interesse agevolati, convenienti o comunque minori rispetto agli standard di mercato. In questo modo il debitore dovrà restituire alla banca, oltre la somma ottenuta in prestito, spese di commissione leggere. Gli istituti di credito infatti evitano di lucrare particolarmente su tali finanziamenti, per rendere il prestito ancora più appetibile. Spesso si può accedere a questi finanziamenti anche senza fornire alla banca particolari garanzie.

Come richiedere il prestito online?
Con l’avvento di internet, il processo di richiesta del prestito è stato notevolmente velocizzato. Infatti ormai quasi tutti i tipi di finanziamento possono richiedersi online, direttamente tramite il sito della banca in questione. Optare per un prestito online significa dimezzare notevolmente le spese aggiuntive, ma anche le tempistiche per ottenere il denaro. Inoltre è una soluzione comoda e pratica, in quanto si può fare domanda direttamente da casa.

Garanzie

Come già accennato, i giovani spesso non dispongono di particolari garanzie o sicurezze da fornire alla banca. Questo perché sempre più spesso i giovani sono studenti, o lavoratori precari, oppure ancora disoccupati. Anche senza un’entrata economica fissa, i giovani possono comunque ottenere dei finanziamenti di varia natura. Per dimostrare alla banca di essere in grado di restituire il denaro, per questo tipo di prestito si può sfruttare:

  • la figura del garante, ovvero di qualcuno che garantisca per noi durante il finanziamento. Il garante deve avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, e percepire un reddito mensile abbastanza alto da permettere allo stesso di sostenere il costo delle rate. Questa figura fa le veci del debitore, nel caso in cui questo fosse impossibilitato a pagare le rate;
  • un immobile, o un bene di valore, da utilizzare come pegno. Il richiedente pone a garanzia una sua proprietà, oppure un oggetto di valore, il cui valore è uguale o superiore all’ammontare del prestito. In questo modo, se il beneficiario si trova in condizione di non poter saldare il debito, la banca si appropria dell’oggetto in questione, liquidandolo per il valore pari al residuo del prestito.

Finanziamenti per studenti

I giovani spesso si trovano ad affrontare una carriera accademica, spesso anche abbastanza lunga. Durante questo periodo di tempo, lo studente non percepisce alcun reddito, e anzi deve affrontare numerose spese. Proprio per far fronte a questi pagamenti, le banche concedono ai giovani studenti dei prestiti creati su misura per loro. Grazie a tali finanziamenti, i giovani possono affrontare con serenità economica gli anni di studio, con la sicurezza di poter coprire tutte le spese del caso. Anche in questo caso i prestiti funzionano se garantiti da una terza persona, che possa risarcire mensilmente la banca.

Spesso questi prestiti premiano chi si impegna nello studio, e vengono concessi solo a chi possiede una media scolastica abbastanza alta. Ciò avviene perché la banca investe sul futuro dei giovani, e giustamente vuole farlo solo per i più meritevoli.

Solitamente questi finanziamenti vengono concessi dagli istituti di credito, in convenzione con gli Atenei e le scuole interessate.

Fondi Europei per i giovani

La Comunità Europea mette a disposizione dei giovani under 35 dei fondi economici, per concedere loro la possibilità di realizzare vari tipi di progetti, o per avviare un’attività commerciale. I fondi sono accessibili ai soggetti che rientrano nei canoni imposti dalla stessa Comunità Europea. I requisiti variano di volta in volta, in quanto ogni tipo di finanziamento ha caratteristiche e finalità diverse.

Per accedere a questo tipo di prestiti è necessario presentare alla banca un progetto innovativo, o comunque di quale spessore sociale, comprensivo di un piano di marketing e di previsioni di incasso e spesa.

Quali banche concedono questo tipo di prestiti?

L’offerta dedicata ai giovani è variegata, e si differenzia anche in base alla finalità del prestito stesso. Gli istituti di credito che più sono attenti alle esigenze dei richiedenti giovanissimi sono:

  • Banca Intesa Sanpaolo: la banca offre numerose soluzioni ai giovanissimi senza particolari garanzie. I prestiti sono rivolti anche ai lavoratori con contratti atipici, disoccupati o studenti;
  • BNL: elargisce vari finanziamenti per gli studenti, sia per sostenere le spese scolastiche (come l’acquisto di materiali, o il saldo delle rate universitarie), che per il sostentamento di studenti fuori sede;
  • BPER Banca: emette finanziamenti a tasso agevolato e convenienti per gli under 35, offrendo loro diverse soluzioni per rispondere a ogni tipo di necessità.