Piccoli prestiti a Trieste: migliori offerte 2019, banche e finanziarie online

Vivi a Trieste o nella sua provincia? Sei nel posto giusto se hai intenzione di conoscere le soluzioni adatte a te in caso di accensione di un piccolo prestito. Sono diversi, infatti, gli istituti di credito presenti sul territorio in cui vivi e variegato è il ventaglio di offerte per i rispettivi clienti. Scopriamo insieme quali sono le soluzioni più interessanti e soprattutto le offerte migliori.

Secondo gli ultimi dati la maggior parte degli abitanti di Trieste e provincia richiede un prestito per comprare una macchina usata. Rispetto alla media nazionale, infatti, a Trieste l’importo medio che viene richiesto dai clienti è quello di un piccolo prestito. Parliamo della somma totale di circa 10.000 euro. Un importo inferiore se rapportato al resto d’Italia.

Il gruppo Finatel eroga prestiti personali a Trieste fino a 50.000 euro e la somma viene concessa in poco tempo. I tassi restano fissi per tutta la durata dell’ammortamento. La pratica può essere accolta anche in sole 24 ore. Il rimborso delle rate prevede una durata che va da 12 a 120 mesi. Prevista anche un’assicurazione per il rischio vita, licenziamento ed invalidità. Attivo pure il gruppo Italprest Prestiti che eroga finanziamenti personali a Trieste e nella sua provincia senza causale. Il richiedente non deve giustificare il motivo all’origine della richiesta del prestito.

Altri due gruppi attivi in materia di finanziamenti sono Spaccini Assicurazioni che si occupa pure di prestiti personali. Si tratta più specificatamente di una finanziaria che si rivolge ai suoi clienti con una vasta gamma di prodotti. Non è da meno il gruppo Fiditalia che garantisce soluzioni interessanti in materia di prestiti personali. I finanziamenti sono rivolti sia ai dipendenti che hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato che a coloro che hanno un rapporto di lavoro diverso. Per i lavoratori a tempo determinato la durata del prestito non può infatti superare il doppio della durata che resta del contratto. L’obiettivo è assicurarsi che il cliente riesca a rimborsare le rate del prestito.

Se i destinatari dell’importo sono cittadini stranieri è necessario che abbiano accumulato un’anzianità lavorativa maggiore di due anni. I requisiti per accedere a questa forma di finanziamento sono: avere un’età compresa tra 18 e 72 anni, essere il titolare di un conto corrente e portare con se un documento d’identità che sia valido, il codice fiscale, un documento di reddito che può essere sia l’ultima busta paga, il cedolino della pensione che la dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi. I cittadini stranieri dovranno portare il permesso di soggiorno.