Piccoli prestiti immediati e istantanei: ottenere un prestito nella maniera più veloce possibile

prestiti veloci e immediati

Indice dei contenuti

Capita spesso di avere bisogno di una certa somma di denaro, nel più breve tempo possibile. Infatti è probabile che dobbiamo affrontare una spesa improvvisa, con carattere di urgenza. In questi casi è bene richiedere un finanziamento, e farlo il più velocemente possibile. Ci sono poi dei prestiti che si possono ottenere in tempi molto brevi. Sono finanziamenti che si possono ricevere in circa 24 ore, o poco più. Ma quali sono questi prestiti nel dettaglio? Come si sottoscrivono? In quanto tempo avremo i soldi? Vediamolo insieme in questa piccola guida.

Rispetto ai prestiti standard la richiesta di questi immediati (o urgenti) può avere alcune limitazioni. Tuttavia è una soluzione perfetta per chi ha bisogno di una certa somma di denaro, e in fretta.

Cosa si intende per prestito immediato?

Per prima cosa cerchiamo di fare chiarezza, e spieghiamo al lettore che cos’è un prestito immediato. Si tratta di finanziamenti che si possono richiedere online, e prevedono delle tempistiche di lavorazione della pratica molto brevi. Infatti si ottengono in maniera più veloce rispetto a un prestito standard, di quelli che possiamo richiedere allo sportello. Tuttavia tale prestito prevede delle limitazioni, come abbiamo avuto modo di accennare. La più importante riguarda la massima cifra ottenibile. Dimentichiamo somme a sei zeri, e accontentiamoci di un piccolo gruzzoletto! Di solito con questi prestiti possiamo richiedere un importo massimo di 5.000 euro. I tassi di interesse previsti per questo prestito sono più alti del normale. Per quanto riguarda la documentazione invece dobbiamo usare quella prevista per ogni tipo di finanziamento. Dovremo presentare quindi documenti di identità, e altri che attestino il reddito del richiedente.

La domanda del prestito si fa tramite internet. Basta recarsi sul sito della finanziaria, e compilare il modulo di domanda. Dovremo inserire i nostri dati anagrafici e altre informazioni, allegando poi la documentazione richiesta. Visto che dovremo sottoscrivere il prestito online assicuriamoci di leggere con estrema attenzione il contratto, comprese clausole e condizioni.

L’importanza di internet

Se vogliamo davvero che il finanziamento venga erogato nel giro di poco tempo dobbiamo per forza richiedere un prestito online. Se la nostra ricerca di denaro ha carattere di urgenza allora questa è decisamente la soluzione migliore. I prestiti online infatti sono veloci, semplici da richiedere e non ci faranno perdere tempo. Non dovremo presentarci fisicamente in banca, ma possiamo avviare la procedura comodamente da casa. Questo significa che possiamo inviare la domanda anche in piena notte, quando la banca è chiusa.

Al momento di riaprire i terminali la banca riceve la richiesta inviatagli, anche fuori dall’orario di ufficio. Una volta ricevuta la domanda gli operatori lavorano la pratica quasi immediatamente. Le tempistiche in questo caso sono brevi. Dopo un’attenta valutazione della documentazione inviata un operaio ci darà esito del prestito. Se questo è positivo avremo i soldi di cui abbiamo bisogno sul nostro conto corrente (oppure tramite assegno circolare o bancario, che ci arriva a casa in giornata), nel giro di qualche ora.

Requisiti del richiedente

Per perdere poco tempo dovremo presentare una domanda impeccabile, in modo tale da avere maggiori chance di ottenere il prestito. Dobbiamo quindi munirci di tutti i documenti del caso, così possiamo allegarli alla domanda quando necessario. Nello specifico avremo bisogno della copia di:

  • un documento di identità in corso di validità;
  • codice fiscale o tessera sanitaria;
  • documento che attesta il reddito del richiedente.

Il richiedente stesso deve avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, essere residente in Italia (da almeno 6 mesi). Possono richiedere finanziamenti i lavoratori di ogni genere, o chi ha una rendita mensile fissa – in ogni caso ha un’entrata dimostrabile.

Presentare una domanda completa ci aiuta a non perdere tempo. In caso contrario la banca potrebbe scriverci e richiedere ulteriori chiarimenti, dilatando di molto le tempistiche di erogazione del prestito. Trovarsi preparati quindi è indispensabile.

Casi particolari

Come per ogni altro tipo di prestiti anche quelli veloci online vengono concessi difficilmente a soggetti a rischio. Nel dettaglio avranno problemi a ricevere i soldi:

  • i cattivi pagatori;
  • i protestati;
  • coloro che sono a rischio di sovraindebitamento;
  • chi ha un reddito non dimostrabile o non sufficiente.

Se questo è il nostro caso allora dovremo fornire alla banca ulteriori garanzie, in modo tale da ottenere comunque il prestito – e in maniera veloce.

Tempistiche

Finora abbiamo detto quanto questi prestiti online siano veloci e facili da richiedere. Ma nel dettaglio di quanto tempo parliamo?

Se inviamo alla banca una documentazione completa e senza incongruenze, compiliamo la domanda senza errori, allora la risposta della stessa può arrivare in tempi brevissimi. Di solito gli istituti di credito effettuano i controlli sui documenti, e sul passato del richiedente stesso. Se ci sono problemi contatta il debitore, per sciogliere dubbi eventuali. Nel caso in cui non ci siano intoppi di ogni genere le tempistiche per l’intera operazione vanno dalle 24 alle 72 ore.

A chi rivolgersi?

Ora che sappiamo come muoverci, come compilare la domanda e quali documenti dovremo allegare, possiamo parlare delle finanziarie che erogano questi prestiti. Possiamo fare domanda online, recandosi sul sito internet di:

  • Cofidis. Questa finanziaria è tra le più veloci in assoluto. Nel giro di poche ore ci aiuta a ottenere un importo massimo di 5.000 euro. Anche gli interessi non sono altissimi, per una maggiore convenienza del debitore;
  • Finatel. Tale istituto di credito eroga un prestito personale veloce e accessibile. Si possono richiedere anche cifre alte (fino a 50.000 euro). Il finanziamento è pensato per i lavoratori di ogni genere, persino chi è iscritto al registro Crif (cattivi pagatori). Il rimborso può variare dai 12 ai 120 mesi – massimo 10 anni quindi. Le rate sono fissi, e l’erogazione avviene in 24 ore;
  • Wonga. La sturt up inglese è nata con lo scopo di aiutare chi ha bisogno di soldi. L’azienda lo fa offrendo quelli che si chiamano micro-crediti, ossia prestiti dal piccolo importo. La finanziaria concede tre tipi di pacchetti, da scegliere in base alla somma richiedibile. Si possono ottenere dai 50 ai 600 euro, da restituire con un piano di ammortamento personalizzato.

Prima di scegliere uno o l’altro prestito confrontiamo le varie offerte online. Possiamo farlo su uno dei tanti siti comparatori di prestiti.