Piccoli prestiti personali online: migliori offerte direttamente su internet

prestitipersonalionline

Indice dei contenuti

Capita, e anche non di rado, di trovarsi in un periodo di particolari difficoltà economiche. Per non rischiare di indebitarsi ulteriormente in questi casi la scelta migliore sarebbe di ottenere un prestito da banche e finanziarie. Se a richiederlo è una persona fisica (e non un’azienda per esempio) si parla di prestito personale. Esistono diversi tipi di prestiti personali, che di seguito andremo ad analizzare al meglio.

Se vogliamo che la nostra domanda sia accolta con facilità, e che la pratica venga elaborata abbastanza velocemente, dobbiamo richiedere il prestito via internet. Di seguito illustreremo come e perché.

Che cos’è un prestito personale?

Chiariamo per prima cosa in che consiste un prestito personale.

Un prestito personale è un finanziamento senza obbligo di destinazione. In pratica si riceve dalla banca una somma di denaro più o meno cospicua, da impiegare come meglio crediamo. Viene concesso alle sole persone fisiche, e non alle aziende per esempio, o alle società. A differenza di un prestito finalizzato quello personale non prevede l’obbligo, da parte del richiedente, di specificare come intende spendere il denaro ricevuto. Con il prestito finalizzato invece possiamo ottenere del capitale per acquistare un bene o un servizio. La somma percepita è vincolata all’acquisto che abbiamo dichiarato in fase contrattuale.

Di solito con un prestito personale possiamo ottenere una somma che va dai 200 ai 75.000 euro – in base alle nostre esigenze. Il richiedente poi dovrà rendere il denaro percepito alla banca o finanziaria creditrice. Il rimborso avviene tramite rate mensili che di solito non sono mai altissime. Il tasso di interesse è generalmente fisso.

Per cosa posso richiedere un prestito personale?

I prestiti finalizzati devono essere richiesti per far fronte a una determinata spesa, o per acquistare un bene o un servizio in particolare. Al momento della richiesta dobbiamo dire alla banca come spenderemo i soldi che stiamo ricevendo. Tra i più diffusi troviamo i prestiti per l’acquisto di una nuova automobile, di una moto o di altri veicoli simili, i prestiti per comprare casa, per il rinnovo della stessa, prestiti per arredamento e per consolidamento debiti, eccetera.

I prestiti personali invece non sono finalizzati, e quindi – come abbiamo accennato nel paragrafo precedente – non siamo tenuti a specificare la destinazione del capitale ricevuto. La banca quindi non ci richiede di finalizzare la richiesta di prestito. Alla luce di quanto detto possiamo richiedere un prestito personale per qualsiasi motivo. Possiamo farlo per comprare beni o servizi (come nel caso di un prestito finalizzato), pagare viaggi e vacanze, affrontare piccole e medie spese, o semplicemente per avere una liquidità aggiuntiva su cui fare affidamento.

Prestiti online o tradizionale?

Con la sempre maggiore diffusione di internet e dei suoi strumenti (soprattutto tra le nuove generazioni) anche le banche hanno ben pensato di sfruttare questo tipo di comodità. Per questo sempre più istituti di credito operano online, offrendo ai propri clienti la possibilità di ricevere prestiti e finanziamenti anche via internet. Ci sono persino delle banche che ormai lavorano solo sul web, e concedono piccoli prestiti personali online. Ma ci sono differenze tra i prestiti tradizionali e quelli 2.0? In realtà i requisiti di accesso sono simili. A cambiare sono invece le modalità di richiesta del finanziamento stesso.

  • I prestiti tradizionali devono richiedersi presso una filiale della banca che eroga il prestito. Bisogna prendere un appuntamento con un consulente per poter discutere del contratto. L’intestatario del contratto quindi deve recarsi fisicamente in banca.
  • Di solito con un prestito online si possono ottenere cifre piccole. Questo perché si tratta di finanziamenti veloci, che prevedono l’uso di poche garanzie, e che quindi non devono essere troppo rischiosi per la banca erogatrice. Sono perfetti per chi ha bisogno di ottenere piccole somme, in tempistiche a dir poco brevi. Per accedere al servizio basta recarsi sul sito internet della banca prescelta, accedere all’area dedicata al finanziamento e compilare l’apposito modulo di domanda. Il cliente deve poi inviare tale modulistica, allegando copia dei suoi documenti.

Molte banche prevedono l’uso della firma digitale per siglare il contratto. In questo modo il cliente non deve recarsi in filiale per sottoscrivere il prestito, ma può svolgere l’intera operazione direttamente sul web. Altri istituti di credito invece costringono il cliente a venire in sede.

I vantaggi di richiedere un prestito online

Spesso quando ci si trova a effettuare operazioni online che riguardano servizi finanziari ci si pone una domanda: il prestito online è sicuro? La risposta è senza dubbio sì. I servizi bancari via web garantiscono che le procedure di ottenimento di un finanziamento avvengono in totale sicurezza. Per questo chiedere un prestito online è affidabile e sicuro. Se vogliamo esser certi di affidarci a un servizio completamente senza rischi assicuriamoci che la banca sia autorizzata a erogare prestiti online. Possiamo quindi svolgere tutte le operazioni senza pensieri. Ma quali sono gli altri vantaggi di richiedere un prestito online?

  • Uno dei primi pro di ottenere un prestito online è che spesso questi prevedono tassi di interesse più bassi rispetto a quelli tradizionali. Perché? Spesso chi opera via web ha dei costi da sostenere minori rispetto a coloro che invece si appoggiano a una filiale o a una banca fisica – magari con numerose sedi, sportelli ATM, personale a carico dislocato sul territorio, e così via.
  • Un altro fattore di cui tenere conto è la velocità di erogazione. I prestiti online, come già detto, sono veloci. L’intero processo di richiesta e erogazione di prestito avvengono tramite il web. L’istituto di credito riceve tutto il file tramite posta elettronica. Per questo i finanziamenti online sono veloci da sottoscrivere, anche se le banche si riservano comunque il diritto di eseguire controlli sul richiedente e sul suo merito creditizio. In alcuni casi i prestiti online veloci si possono ottenere entro 24 o massimo 48 ore dopo l’invio della richiesta.
  • Infine con internet abbiamo modo di confrontare, in maniera pratica e veloce, tutte le migliori offerte di banche e finanziarie. Sfruttando uno dei tanti siti che se ne occupa ci è consentito eseguire diversi preventivi contemporaneamente. Così possiamo scegliere il prestito che più ci appare conveniente.