Piccoli prestiti a Varese: migliori offerte 2019, banche e finanziarie online

I piccoli prestiti sono una forma di finanziamento a cui accedono gli abitanti di Varese e della sua provincia. Il motivo principale per richiedere ed ottenere un mini-capitale è rappresentato dalla necessità di volere maggiore liquidità in casa. A chi non serve avere qualcosina di soldi in modo da affrontare spese e impegni con più serenità? Altre motivazioni alla base della richiesta dei piccoli prestiti in questa porzione di territorio sono la necessità di dover comprare un’auto o una moto usata o anche il bisogno di dover effettuare dei lavori di ristrutturazione in casa.

Le richieste per accedere al credito, effettuate a Varese, rappresentano il 2 per cento rispetto all’Italia intera e il 4 per cento se messe a paragone con le domande presentate, presso una banca o una società finanziaria, in tutto il Nord Italia.

Piccoli prestiti: l’importo medio delle richieste

L’importo medio delle richieste di piccolo prestito a Varese e nella sua provincia corrisponde a circa 12.000 euro. Qualcosina in più, ma non in meno se volessimo essere veramente pignoli. Una somma, dunque, decisamente superiore rispetto al resto d’Italia dove l’importo medio è precisamente di 11.765 euro. La differenza può essere calcolata anche in 1.000 euro tra l’importo medio richiesto a Varese rispetto a quello del resto del territorio nazionale.

Gli abitanti della città, ubicata in Lombardia, tendono a richiedere per lo più finanziamenti che abbiano un importo minimo di 5.000 euro e massimo 10.000 euro. Si collocano al secondo posto – tra i piccoli prestiti più richiesti – quelli che partono da 10.000 euro fino ad un massimo di 15.000 euro. All’ultimo posto ci sono i finanziamenti di importo inferiore ai 2.500 euro. Le richieste di prestito, inoltre, fanno riferimento anche a finanziamenti compresi tra i 2.500 euro e i 5.000 euro.

La durata che frequentemente viene scelta dai richiedenti di prestito a Varese è equivalente a 60 mesi. Un dato che corrisponde questa volta, diversamente dall’importo medio, al resto d’Italia. L’età media, invece, di chi decide di presentare domanda per ottenere un piccolo prestito nella città lombarda e nella sua provincia è di 41 anni. Nel resto d’Italia il richiedente prestito ha 42 anni.

Le richieste di piccoli prestiti vengono presentate maggiormente da chi ha un reddito compreso tra i 10.000 e i 20.000 euro. Non sono da meno coloro che invece hanno un reddito tra i 20.000 e i 30.000 euro. Chi ha un reddito inferiore a 10.000 euro tende a non presentare frequentemente domande per ottenere accesso al credito.

A Varese e nella sua provincia sono tante le soluzioni finanziarie e le promozioni rivolte ad una clientela variegata: lavoratori, studenti, disoccupati e giovani.